Questo sito contribuisce alla audience di

dròmo

sm. [sec. XIX; dal greco drómos, pista].

1) In archeologia, corridoio di accesso a tombe ipogee (per esempio, nelle necropoli etrusche) o rupestri (tombe a thólos micenee o nelle necropoli ellenistiche).

2) In marina, oggetto o altra particolarità che consente alle navi l'individuazione di una costa. I segnalamenti marittimi comprendono dromi artificiali, costituiti generalmente da costruzioni in muratura, a forma di parallelepipedo, di cilindro o di tronco di piramide, con colorazione a strisce, a riquadri bianchi e neri, ecc. Sono detti dromi anche i segnalamenti costieri artificiali, generalmente costituiti da file di pali piantati a terra o in mare a opportuna distanza e sormontati da segnali, che hanno lo scopo di guidare navi e imbarcazioni in passaggi difficili e pericolosi. Nella Laguna Veneta si chiamano “briccole”.

Media


Non sono presenti media correlati