Questo sito contribuisce alla audience di

edredóne

sm. [sec. XIX; francese édredon]. Uccello anseriforme (Somateria mollissima), della famiglia degli Anatidi, che vive lungo le coste rocciose dell'America settentrionale, dell'Islanda, della Scandinavia settentrionale e della Siberia occidentale. Lungo ca. 60 cm, possiede un corpo massiccio. I maschi sono neri e bianchi; le femmine brune. Il becco è diritto e appuntito, piuttosto grosso. Gregari, abili nel volo e nel nuoto, gli edredoni si nutrono di pesci e di invertebrati marini. In occasione della nidificazione, le femmine si strappano il morbidissimo piumino, usandolo per rivestire un anfratto della roccia, dove depongono sino a otto uova. Specie simili sono l'edredone di Steller (Somateria stelleri), specie artica rara in Europa, e il re degli edredoni (Somateria spectabilis), diffuso nella tundra artica, i cui maschi hanno un evidente scudo arancione sul becco e piumaggio bianco e nero.

Media

Edredone