Questo sito contribuisce alla audience di

embricato

agg. [sec. XVII; pp. di embricare].

1) Coperto di embrici: tetto embricato.

2) In geologia, di elementi clastici grossolani, come i ciottoli deposti da acque correnti, quando hanno un orientamento preferenziale (inclinazione più o meno sensibile nel senso opposto a quello di deflusso della corrente) e una parziale sovrapposizione a embrice; riferito a una struttura tettonica, indica una serie di pieghe-faglie addossate le une alle altre con le superfici di scorrimento all'incirca parallele, in seguito all'azione unidirezionale di una spinta tettonica.

3) In botanica, dicesi della estivazione quando uno dei petali (o dei sepali) si sovrappone leggermente a embrice sia a destra sia a sinistra, sui margini dei petali (o sepali) adiacenti, mentre un altro petalo viene ricoperto in modo analogo su entrambi i lati e quelli rimanenti risultano da un lato coprenti e dall'altro ricoperti.