Questo sito contribuisce alla audience di

epidemìa

sf. [sec. XIII; dal greco epidēmía].

1) Insorgenza improvvisa e simultanea di molti casi di malattia infettiva, per un periodo di tempo limitato, con diffusione su larga scala e susseguente più o meno rapido esaurimento della forma morbosa (anche endemia e pandemia). § La diffusione di un'epidemia è punita diversamente dalla legge italiana secondo se sia dolosa o colposa. Nel primo caso (diffusione volontaria di epidemia mediante propagazione di germi patogeni) il reato è punito con la massima pena detentiva. Nell'ipotesi di diffusione involontaria di epidemia la pena è della reclusione da uno a dodici anni in relazione alla gravità del fatto.

2) Fig., il diffondersi in maniera eccessiva e riprovevole di un'abitudine, di una moda o di un vizio.

Collegamenti