Questo sito contribuisce alla audience di

epirogènesi o epeirogènesi

sf. [dal greco ḗpeiros, terraferma+genesi]. Insieme dei movimenti delle zone stabili della crosta terrestre, in contrapposizione a orogenesi. Epirogenesi e orogenesi possono essere valutate separatamente, ma attualmente si preferisce interpretarle come un unico fenomeno dinamico di deformazione della litosfera. I movimenti epirogenetici sono dislocazioni lente e continue, essenzialmente verticali con oscillazioni nei due sensi, che interessano zone molto vaste (i movimenti che interessano aree ristrette sono più comunemente denominati bradisismi). L'epirogenesi costituisce una delle cause principali delle oscillazioni del livello marino, delle trasgressioni e delle regressioni e in genere delle variazioni delle linee di costa: è pertanto il principale fattore morfogenetico nelle zone non corrugate in quanto modifica i rapporti fra le terre emerse e il loro livello di base. L'epirogenesi può interessare un intero continente con movimenti più o meno intensi e comportare la formazione di rilievi di diversa entità. L'epirogenesi è conseguenza diretta dell'assestamento isostatico.