Questo sito contribuisce alla audience di

eritroblastòsi

Guarda l'indice

Descrizione generale

Sf. [sec. XIX; eritroblasto+-osi]. Presenza nel sangue di molti eritroblasti, comune a diverse patologie. Alcune hanno carattere familiare e sono legate a una malattia genotipica delle emazie (drepanocitosi, talassemia, malattia emolitica), oppure possono essere legate a isoimmunizzazione materno-fetale (eritroblastosi fetale). Alcune forme sono primitive (eritromielosi, malattia eritroblastica dell'adulto), altre sono secondarie (postemorragiche, tossiche, cancerose).

Eritroblastosi fetale

Detta anche malattia emolitica del neonato, appartiene a un gruppo di condizioni morbose, quali l'ittero grave del neonato, l'idrope e le anemie congenite, fetali e neonatali, che si manifestano con sintomi assai vari e sono legate patogeneticamente a un'incompatibilità di gruppo sanguigno materno e fetale. L'eritroblastosi fetale può essere prevenuta mediante iniezione materna di immunoglobuline anti-fattore Rh entro 72 ore dal parto, in quanto è soprattutto durante il parto che si verifica la sensibilizzazione materna e la malattia colpisce nella gravidanza successiva. Le manifestazioni obiettive generali di maggior rilievo consistono nell'ittero, presente dalla nascita, nell'idrope generalizzata, nell'epato- e splenomegalia, nella presenza di malformazioni multiple. Inoltre, in diversi organi, specie nel fegato, milza e reni, si nota un'attiva emopoiesi extramidollare; questi focolai emopoietici ectopici constano di eritroblasti nelle diverse fasi maturative ed eritroblasti si possono trovare anche in circolo. Nel fegato l'infiltrazione eritroblastica, non dissimile da quella leucemica dell'adulto a parte la diversa natura degli elementi infiltranti, determina fenomeni di ipotrofia nelle cellule epatiche e giustifica l'ittero grave dei piccoli pazienti. La terapia consiste nell'exsanguino-trasfusione.

Veterinaria

L'eritroblastosi aviare è una malattia rara di cui sono state descritte due forme, una proliferativa caratterizzata dalla presenza di eritroblasti nel sangue, ma contrassegnata dalla presenza di una forte anemia.

Media


Non sono presenti media correlati