Questo sito contribuisce alla audience di

ermafroditismo

Guarda l'indice

Lessico

sm. [sec. XIX; da ermafrodito]. Coesistenza nel medesimo individuo dei caratteri sessuali dei due sessi (anche androginia). I gameti maschili e femminili possono essere prodotti in gonadi separate, in parti diverse o no della stessa gonade.

Zoologia

L'ermafroditismo è molto diffuso tra gli animali (Oligocheti, Irudinei, Trematodi, Cestodi, Molluschi, Crostacei, ecc.) e in molte piante per le quali si parla più propriamente di monoicismo. L'ermafroditismo può essere simultaneo, quando i gameti maschili e femminili vengono prodotti contemporaneamente (chiocciola), e successivo, quando l'individuo durante la vita passa dall'uno all'altro sesso. Si ha ermafroditismo proteroginico (salpe) o proterandrico (orata), secondo che l'organismo funzioni prima da femmina o prima da maschio. Se è possibile l'autofecondazione l'ermafroditismo è sufficiente o autogamo, in caso contrario è insufficiente o dicogamo. L'autosterilità è in genere favorita sia dalla posizione anatomica degli organi sessuali (planarie, lombrichi, chiocciole), sia da cause biochimiche che impediscono la fertilizzazione tra gameti provenienti dal medesimo individuo, sia dall'epoca diversa di maturazione delle gonadi. In alcuni casi si può avere un ermafroditismo incompleto: nel rospo maschio è presente l'organo di Bidder che dopo asportazione del testicolo evolve in un ovario che può produrre uova.

Medicina

In patologia medica è uno stato morboso molto raro caratterizzato dalla presenza simultanea di organi sessuali maschili e femminili nello stesso individuo (ermafroditismo vero). È possibile che le ovaie e i testicoli siano presenti in ambedue i lati del corpo (ermafroditismo bilaterale), oppure che le gonadi esistano da un solo lato (ermafroditismo laterale); oppure si trovi un ovotestis (una sola gonade formata da un ovaio e un testicolo) da un solo lato o da ambedue i lati.

Mito e religione

Nel pensiero mitico-religioso la presenza in esseri superumani o extraumani dei due sessi indifferenziati è considerata da alcuni come un bene, da altri invece una condizione negativa, che l'uomo supera con la differenziazione dei sessi. Esseri ermafroditi compaiono in racconti teogonici e cosmogonici. Miti antichissimi narrano anche di esseri eccezionali, che avevano la facoltà di cambiare sesso (nella mitologia greca, Ceneo e Tiresia).

Media


Non sono presenti media correlati