Questo sito contribuisce alla audience di

esochinasi

sf. [eso- o exo-+chinasi]. Gruppo di enzimi appartenenti alla classe delle fosfotransferasi o fosfochinasi che provocano la fosforilazione del glucosio e di altri carboidrati a sei atomi di carbonio, utilizzando l'adenosin-trifosfato (ATP) come donatore di radicali fosforici. Le esochinasi sono largamente diffuse in natura essendo contenute nei tessuti animali, nelle piante, nei batteri, nei lieviti, ecc. Negli animali superiori gli organi più ricchi di esochinasi sono il cervello e i muscoli scheletrici. Un preparato puro di esochinasi cristallina si ottiene per estrazione dal lievito di birra. Ha peso molecolare pari a 100.000 circa. Agisce su vari zuccheri (glucosio, 2-desossiglucosio, fruttosio, mannosio, D-glucosammina) secondo la reazione:

L'esochinasi agisce in presenza di magnesio come cofattore; la sua attività è bloccata da alcuni zuccheri, quali D-xilosio e L-sorbosio. A differenza dell'enzima del lievito, le esochinasi dei tessuti animali e delle piante possiedono un'attività catalitica più specifica, e vengono indicate con nomi diversi, in rapporto allo zucchero che costituisce il loro ordinario substrato: glucochinasi, mannochinasi, fruttochinasi, D-glucosammina-fosfochinasi.

Collegamenti