Questo sito contribuisce alla audience di

exanguinotrasfusióne

sf. [dal latino ex, da+sanguis-ínis, sangue+trasfusione]. Metodo terapeutico, detto anche trasfusione di sostituzione, che ha lo scopo di sostituire il volume di sangue circolante di un paziente con altro sangue umano. Si applica praticamente mediante una serie continua di prelievi alternati a trasfusioni, in modo da introdurre nel circolo del ricevente una massa di sangue anche doppia del normale. L'exanguinotrasfusione trova impiego elettivo nella malattia emolitica del neonato, nelle intossicazioni esogene gravi e in alcuni tipi di anemie.