Questo sito contribuisce alla audience di

fònico

agg. e sm. (pl. m. -ci) [sec. XVIII; dal greco phōnikós].

1) Agg., che riguarda la voce, il suono o la pronuncia delle parole. In particolare: corrente fonica, corrente che porta un segnale acustico; accento fonico, accento acuto o grave che si pone sulla e e o toniche per indicarne il timbro; valore fonico, nella critica letteraria contemporanea, il potere suggestivo che ha il suono di una parola, indipendentemente dal valore semantico.

2) Sm., in cinematografia, radiotelevisione e discografia, tecnico che ha la responsabilità del controllo della qualità e del volume del suono nel corso della registrazione. Opera nella cabina sonora, durante la ripresa del film o nel corso del missaggio, in collaborazione con il recordista.

Media


Non sono presenti media correlati