Questo sito contribuisce alla audience di

fabianésimo o fabianismo

sm. Movimento politico-sindacale fondato in Gran Bretagna nel 1883-84 da E. Pease sotto la denominazione di Fabian Society. Vi aderirono alcuni tra i più significativi rappresentanti della cultura inglese del tempo: S. Webb, G. B. Shaw, H. G. Wells, G. Wallas, A. Besant. Il movimento, di carattere libertario, si proponeva di risanare gradualmente le tristi condizioni in cui era costretta la classe proletaria inglese nell'età vittoriana. Lo stesso nome Fabian (scelto per l'esempio di astuzia e di pazienza con cui Q. Fabio Massimo il Temporeggiatore era riuscito a fermare Annibale) è sintomatico di una fiducia nell'ordinata e progressiva emendazione della legge verso il riconoscimento sempre più ampio dei diritti civili ed economici della classe meno abbiente. Come si può desumere dallo scritto Fabian Essays in Socialism (1889), il fabianesimo voleva tracciare una “via inglese al socialismo”. Nel Congresso Internazionale degli operai socialisti del 1896, tenutosi sotto l'egida delle Trade Unions, i fabiani presentarono una lista di rivendicazioni concrete e precise: otto ore di lavoro giornaliero; lavoro dei ragazzi limitato a mezza giornata e nel rispetto dei limiti d'età; ugual salario tra uomini e donne; azione di pace in politica estera; riconoscimento dei diritti civili alle donne. Nel quadro politico della Gran Bretagna al fabianesimo va il merito di aver inserito la classe operaia nella vita politica con la fondazione dell'Indipendent Labour Party (1893), che costituì il primo nucleo del Labour Party. Dopo la prima guerra mondiale la Fabian Society s'identificò sempre più con il Partito laburista diventando anzi il suo centro di studi. Nel 1938 Beatrice Webb e G. D. H. Cole fondarono una nuova società fabiana. Tra il 1949 e il 1951 vedevano la luce i New Fabian Essays, in cui si metteva a confronto il programma di una “società del benessere” vaticinata dai fondatori del fabianesimo e la realtà economico-sociale del Paese.

Bibliografia

M. Cole, The Story of Fabian Socialism, Londra, 1961; M. Beer, Storia del socialismo britannico, Firenze, 1964; L. R. Pench, Socialismo fabiano, Napoli, 1988.

Media


Non sono presenti media correlati