Questo sito contribuisce alla audience di

faina

Guarda l'indice

Lessico

sf. [sec. XIV; latino volg. fagīna].

1) Carnivoro (Martes foina) della famiglia dei Mustelidi.

2) Fig., dicesi di persona brutta e malvagia o molto astuta: quell'uomo negli affari è una faina.

Zoologia

Affine alla martora, da cui si distingue per avere la macchia golare biancastra e pelliccia di colore più scuro e meno pregiata, la faina, lunga 42-48 cm, con coda di 26 cm, è alta alla spalla 12 cm e pesa sino a 2,3 kg. Ha le piante delle zampe non pelose come la martora, per cui nell'impronta sono visibili i cuscinetti . La faina vive sia in pianura sia in montagna, ma sempre in zone spoglie e aperte, prediligendo località accidentate e rocciose, anche presso gli abitati. Si nutre soprattutto di animali di piccola mole (conigli selvatici, topi e altri roditori). È prevalentemente notturna e aggredisce le prede alla nuca e alla gola, suggendone il sangue. Ovunque è oggetto di caccia sia per i danni che arreca al pollame domestico, sia per la pelliccia che, come imitazione di quella della martora, è usata soprattutto per guarnizioni.

Media

audioFaina