Questo sito contribuisce alla audience di

falèsia o falèsa

sf. [sec. XIX; dal francese falaise]. Costa alta o, comunque, a inclinazione superiore ai 20°, sottoposta a scalzamento a opera del mare (costa di arretramento). La maggiore e la minore altezza e pendenza raggiunte dalla falesia dipendono dalla forza abrasiva del mare, dalla natura della roccia e, ovviamente, dall'altezza e pendenza dell'originario versante costiero. Si distinguono falesie vive e falesie morte: le prime sono quelle ancora interessate dall'abrasione; le seconde, invece, ormai separate dal mare da una spiaggia, non vengono più raggiunte, o solo eccezionalmente, dal moto ondoso. La trasformazione di una falesia da viva a morta può avvenire o per abbassamento del livello medio del mare (un suo innalzamento potrebbe, al contrario, provocare la rivivescenza di una falesia morta) o, mantenendosi questo costante, proprio per il progressivo arretramento della falesia stessa, fenomeno questo che comporta lo sviluppo di una piattaforma di abrasione marina.

Media


Non sono presenti media correlati