Questo sito contribuisce alla audience di

falaròpo

sm. [sec. XIX; dal greco phalarís, gallinella d'acqua e ṓps ōpós, occhio]. Nome delle tre specie di Uccelli Caradriformi della famiglia dei Falaropodidi appartenenti al genere Phalaropus, caratterizzate dal becco lungo ed esile, schiacciato e ad apice ottuso; da zampe con dita anteriori munite di membrane lobate; da ali lunghe e appuntite; da un piumaggio fitto e impermeabile. Il falaropo a becco largo (Phalaropus fulicarius) è lungo ca. 20 cm e ha guance bianche e piumaggio prevalentemente rossastro d'estate e grigio-bluastro d'inverno. Nidifica nelle regioni circumpolari, spingendosi spesso in mare aperto; si nutre di invertebrati. Il falaropo a becco sottile (Phalaropus lobatus), più piccolo, differisce nella conformazione del becco. Il falaropo di Wilson (Phalaropus tricolor) è quello di dimensioni maggiori (24 cm) e ha un piumaggio particolarmente elegante. È diffuso quasi esclusivamente in Nordamerica. In queste specie il piumaggio delle femmine è più vivace e questo è correlato a un'inversione dei ruoli sessuali secondari: sono le femmine a corteggiare i maschi e sono questi che si prendono cura delle uova e dei piccoli, fatto piuttosto raro fra gli Uccelli.

Media

Falaropo