Questo sito contribuisce alla audience di

fase (chimica)

parte omogenea di un sistema chimico-fisico delimitata da superfici fisiche ben definite. In un sistema costituito, per esempio, da acqua liquida, ghiaccio e vapore, sono distinguibili tre fasi con una sola sostanza componente. § Regola delle fasi o di Gibbs, esprime il grado di libertà o varianza di un sistema, cioè il numero delle variabili (temperatura, pressione, concentrazione o volume) che si possono modificare senza far variare il numero delle fasi del sistema. Si esprime quantitativamente con la relazione: V=C-F+2, dove V è la varianza, C il numero dei componenti, F il numero delle fasi presenti all'equilibrio. Nel caso del sistema acquaghiaccio-vapore, si ha V=1-3+2=0; il sistema è invariante: perché le tre fasi esistano contemporaneamente non si può cambiare alcuna variabile del sistema; con un sistema acqua-ghiaccio, cioè con due fasi, la variazione è invece uguale a uno, si può cioè fissare arbitrariamente una variabile e l'altra rimane fissata automaticamente. Le diverse modificazioni cristalline di una stessa sostanza chimica, che presenta il fenomeno del polimorfismo, sono da considerarsi fasi cristalline distinte in senso chimico fisico (per esempio calcite e aragonite, grafite e diamante, fasi α e γ del ferro).