Questo sito contribuisce alla audience di

fenachistoscòpio

sm. [sec. XIX; dal greco phenakistḗs, ingannatore+-scopio]. Apparecchio per la visione di immagini in movimento realizzato nel 1832 da J. A. F. Plateau. Consisteva originariamente in due dischi imperniati sullo stesso asse e rotanti solidalmente. Sul disco posteriore erano rappresentate, prima con disegni e poi con fotografie, le varie fasi di un movimento, mentre sul disco anteriore, in corrispondenza di ognuna di queste, erano praticate delle fenditure. Accostando l'occhio al disco anteriore e facendo ruotare tutto il complesso a un'opportuna velocità si otteneva la ricostruzione del movimento per il fenomeno della persistenza delle immagini (cronofotografia).

Media


Non sono presenti media correlati