Questo sito contribuisce alla audience di

feziale o feciale

sm. [sec. XIV; dal latino fetiālis]. Ciascuno dei venti membri di un collegio sacerdotale comune ai Sabini e ai Latini. Presso i Romani, dove sarebbe stato istituito secondo la tradizione da Anco Marcio o Tullo Ostilio, era depositario degli atti di culto per le solennità e formalità necessarie per stipulare un trattato o per dichiarare guerra in piena conformità al diritto. Secondo vari autori, i feziali sarebbero stati i custodi di un antichissimo diritto internazionale (ius fetiale), vigente presso alcune città-Stato e popoli italici.