Questo sito contribuisce alla audience di

floppy disk

loc. inglese (propr. disco flessibile). Disco magnetico flessibile di impiego diffuso per l'accumulo dei dati in forma codificata, usato come memoria ausiliaria per elaboratori (per esempio un PC), per archiviazione, per trasferimento fra elaboratori. Il floppy disk consiste in un substrato di poliestere ricoperto di ossido di ferro e protetto da un involucro che ha una fessura radiale attraverso la quale le testine di lettura possono venire in contatto con il disco durante la sua rotazione. Come avviene per altri tipi di memorie magnetiche a disco, i dati sono memorizzati su piste concentriche sul rivestimento magnetico; le piste sono divise in settori. I primi floppy disk erano da 5¼ e da 8 pollici, avevano un involucro in cartoncino e l'eventuale protezione da scrittura era realizzata con nastro adesivo. Questi sono stati sostituiti da dischi di misura più piccola (3½ pollici); il loro involucro, di forma quadrata, è di plastica rigida e ha una protezione da scrittura a scorrimento. Vengono prodotti in normale o alta densità, a singola o doppia faccia. La capacità di memorizzazione di un floppy disk dipende, oltre che dal tipo, dal sistema operativo e può arrivare, nel caso di disco a doppia faccia e doppia densità, a 1,44 Mbyte.I diversi supporti portatili di memoria di massa (per esempio i dischi Zip), per i quali occorrono particolari dispositivi, e le memorie Flash, con capacità fino al Gbyte e collegabili alle porte USB di qualsiasi computer, o la disponibilità di CD-ROM masterizzabili a prezzo contenuto, hanno ridotto la diffusione dei floppy disk fino alla scomparsa del driver dalla dotazione di base (come per esempio nei modelli Macintosh a partire dall'iMac).

Media


Non sono presenti media correlati