Questo sito contribuisce alla audience di

fluttuazióne

sf. [sec. XIX; da fluttuare]. Atto ed effetto del fluttuare. Fig., frequente mutamento. In particolare: A) in biologia, variazione dell'equilibrio biologico, che può manifestarsi periodicamente o in modo irregolare, e il cui andamento può essere rappresentato da leggi matematiche. Le fluttuazioni possono essere favorite sia dall'ambiente, sia dai rapporti di convivenza e di competizione tra le diverse specie della biocenosi. È una fluttuazione, per esempio, il rapido incremento di una popolazione (invasioni di cavallette e di lemming). B) In etologia, della capacità di reazione, modificazione della reattività di un animale, in genere legata a variazioni dello stato fisiologico. Per esempio, un animale reagisce diversamente al cibo se è digiuno o se si è nutrito da poco tempo; al partner sessuale a secondo della sua situazione ormonale, del precedente periodo di astinenza ecc. (vedi anche soglia). C) In economia, variazione del livello di determinate grandezze (reddito, occupazione, produzione globale o di un certo settore). Le fluttuazioni sono dette congiunturali o cicliche se sono di ampiezza e periodo variabili (vedi ciclo); stagionali, se ricorrono con periodicità costante in date stagioni o mesi dell'anno essendo legate al clima, agli usi commerciali, alle abitudini sociali ecc.; accidentali, se dovute a cause indeterminabili e imprevedibili. D) In elettrotecnica, termine usato talvolta per indicare variazioni di tensione in una rete di alimentazione dell'energia elettrica e anche per indicare variazioni dell'intensità delle radioonde emesse o ricevute. E) In fisica, statistica, variazione casuale di una grandezza fisica attorno a un valore medio costante. Si hanno molti esempi in natura di fluttuazioni statistiche: si hanno, per esempio, nelle grandezze meccaniche, posizione, velocità, accelerazione delle molecole di un gas; nel moto dei granuli di particelle in sospensione in un liquido o in un gas (moto browniano); è oggetto di fluttuazione statistica il numero delle particelle emesse in ogni istante dalle sostanze radioattive: subisce fluttuazioni statistiche l'orientazione del piano di polarizzazione della luce nell'aria o in un materiale isotropo. Per le fluttuazioni quantistiche del vuoto, vedi vuoto. F) In medicina, movimento di tipo ondulatorio che assume un liquido contenuto in un organo cavo, quando se ne effettui la palpazione. In cardiologia, sinonimo di flutter atriale.

Media


Non sono presenti media correlati