Questo sito contribuisce alla audience di

fondale

sm. [sec. XVI; da fondo1].

1) Distanza del fondo sottomarino o di un lago dal pelo dell'acqua, misurata in metri o in braccia.

2) Nella scenografia teatrale, parte di fondo della scena, costruita per lo più in tela (ma anche in carta, ecc.) e manovrata dalla soffitta. Quando è di dimensioni limitate si chiama fondalino; quando presenta un'apertura oltre la quale si deve scorgere uno sfondo minore, questo è dipinto su un fondino. Anche la superficie di carta, stoffa, muratura, ecc., utilizzata come sfondo nelle riprese fotocinematografiche.