Questo sito contribuisce alla audience di

gànglio

Guarda l'indice

Lessico

sm. [sec. XVI; dal greco gánglion, rigonfiamento].

1) In anatomia, termine usato per indicare formazioni, diverse per localizzazione, struttura e funzione, tutte di piccole dimensioni e dalla forma tendenzialmente rotondeggiante: ganglio linfatico, lo stesso che linfonodo; ganglio nervoso, addensamento di cellule nervose che può essere situato lungo i nervi del sistema nervoso centrale o periferico. Impr. sono così chiamati anche taluni nuclei nervosi di sostanza grigia, situati alla base del cervello (talamo ottico, corpo striato). Ganglio tendineo, corpuscolo sacciforme, contenente liquido, che si trova nelle guaine tendinee.

2) Fig., centro, punto vitale: molti sono i gangli della politica internazionale.

Anatomia

I gangli nervosi si distinguono in gangli cerebrospinali o spinoencefalici (dei nervi encefalici e spinali) e gangli del simpatico, i più importanti dei quali sono situati sulla catena del sistema simpatico o annessi ai nervi cranici. I gangli cerebrospinali sono avvolti da tessuto connettivo e risultano formati da cellule nervose sensitive con prolungamento unico che si divide poi a T o a V. I gangli neurovegetativi o del simpatico, di forma e tipo variabili, sono organi nervosi terminali dei neuroni effettori delle funzioni vegetative; sono costituiti da tessuto connettivo in cui si trovano cellule nervose globate o polimorfe, che ricevono dal neurasse fibre nervose, dette postgangliari, e ne trasmettono gli impulsi agli organi periferici. I molti gangli annessi al sistema nervoso centrale o periferico prendono il nome dalla forma (ganglio semilunare tra i cerebrospinali e ganglio stellato tra i neurovegetativi), dalla localizzazione o dai rapporti che hanno con altre formazioni nervose (gangli cerebrospinali della giugulare, gangli spinali, intercalati su ciascuna delle radici sensitive dei nervi spinali, e, tra i gangli del simpatico, quelli detti ciliare od oftalmico, otico, sfenopalatino, ecc.) o dal nome di chi li descrisse (ganglio di Gasser e ganglio di Meckel, annessi al trigemino, ganglio del Corti e ganglio dello Scarpa, annessi al nervo acustico).