Questo sito contribuisce alla audience di

gàstrula

sf. [sec. XX; greco gástra, vaso, anfora]. Stadio embrionale successivo a quello di blastula, caratteristico della maggior parte di Metazoi. La gastrula consiste tipicamente in una vescicola con parete formata da tre strati cellulari o foglietti embrionali (ectoderma, mesoderma ed endoderma), alla quale si arriva in seguito a un processo di invaginazione di una metà della blastula entro l'altra. Essa delimita una cavità primitiva o archenteron che comunica con l'esterno per mezzo di un'ampia apertura, che in seguito si restringe e costituisce l'apertura boccale primitiva o blastoporo.

Media


Non sono presenti media correlati