Questo sito contribuisce alla audience di

grammomolècola

sf. [grammo-+molecola]. Quantità in peso di un elemento o di un composto chimico espressa in grammi da un numero uguale al peso molecolare dell'elemento o del composto stesso. La grammomolecola è la somma dei grammoatomi degli atomi che costituiscono la molecola: così, la grammomolecola dell'idrogeno, che è costituito da molecole biatomiche H₂, sarà (essendo 1,008 g il grammoatomo dell'idrogeno) 2,016 g di idrogeno; la grammomolecola del solfato di sodio, Na₂SO4, è invece la somma di due grammoatomi di sodio, uno di zolfo e quattro di ossigeno, ossia 142,05 g di solfato di sodio. Il concetto di grammomolecola è utilissimo nei calcoli stechiometrici perché permette di calcolare immediatamente i rapporti in peso tra le diverse sostanze che partecipano a una reazione chimica o che da essa si formano; inoltre, tenendo conto del principio di Avogadro, è anche possibile calcolare immediatamente il volume occupato da una certa quantità di un gas di peso molecolare noto o viceversa il peso di un certo volume dello stesso gas. Ogni grammomolecola di una qualunque sostanza allo stato gassoso, purché si possa assimilare a un gas perfetto, occupa, a 0 ºC e alla pressione di 1 atmosfera, il volume di 22,412 l in cui sono comprese un numero di molecole pari al numero di Avogadro.