Questo sito contribuisce alla audience di

grattatóio

sm. [sec. XIX; da grattare]. Strumento usato nella preistoria, noto fin dalle epoche più arcaiche del Paleolitico inferiore (Olduvaiano e Acheuleano), ma che assume un grande sviluppo a partire dal Paleolitico superiore. È costituito da una lama o scheggia litica (raramente si hanno grattatoi spessi su ciottolo), una o più estremità delle quali presentano un fronte utile arrotondato, ottenuto generalmente con distacchi più o meno lamellari e obliqui. Ne esistono vari tipi, a seconda dell'andatura del fronte, della sua carenatura e dell'estensione del ritocco. Le analisi delle microtracce sembrano indicare che questi strumenti siano stati soprattutto utilizzati per raschiare pelli e che alcuni di essi fossero immanicati.