Questo sito contribuisce alla audience di

gravimètrico

agg. (pl. m. -ci) [sec. XIX; da gravimetria].

1) Relativo alla gravimetria: rete gravimetrica, rete formata da un certo numero di stazioni gravimetriche distribuite su un determinato territorio; esistono reti regionali, nazionali o estese a un intero continente. Per creare una rete gravimetrica si scelgono alcune stazioni nelle quali si misura con estrema precisione il valore assoluto della gravità. Questi primi punti servono di collegamento per altri nodi della rete in cui si effettuano misure pendolari assolute; definita così l'ossatura generale (rete di I ordine) si passa a infittire la rete mediante misure relative dell'accelerazione di gravità eseguite con i gravimetri. Le reti gravimetriche si utilizzano sia per scopi scientifici, sia per ricerche di geofisica applicata.

2) In chimica, analisi gravimetrica, tipo di analisi quantitativa, detta anche ponderale, per la determinazione della percentuale in peso di un elemento in un determinato composto.