Questo sito contribuisce alla audience di

hic manebimus optime

(latino, qui staremo benissimo), frase attribuita dallo storico latino T. Livio a un centurione romano, come risposta alle intenzioni del Senato, che proponeva il trasferimento della capitale da Roma a Veio, dopo l'incendio di Roma a opera dei Galli (390 a. C.). Tale espressione, divenuta proverbiale e ripetuta anche in altre occasioni storiche, si usa talvolta in tono scherzoso per indicare la ferma volontà di non abbandonare un luogo o una determinata posizione.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti