Questo sito contribuisce alla audience di

idrazóne

sm. [sec. XIX; da idraz(ina) +-one]. Composto chimico che deriva dalla reazione tra un'aldeide o un chetone e l'idrazina con eliminazione di una molecola di acqua. Così, l'idrazone dell'acetone deriva dalla reazione tra acetone e idrazina

Questa reazione è reversibile e, riscaldando gli idrazoni con acidi minerali acquosi, questi ripristinano l'aldeide o il chetone e l'idrazina. Gli idrazoni vengono spesso utilizzati per caratterizzare le aldeidi e i chetoni, trasformandoli in un loro derivato facilmente purificabile e che presenta per ciascuno un punto di fusione caratteristico. Più adatti allo scopo sono però in genere gli idrazoni sostituiti, come per esempio i fenilidrazoni, i quali si ottengono utilizzando quale reattivo, anziché l'idrazina, un'idrazina sostituita come la fenilidrazina e i suoi derivati; con questi reattivi si evita inoltre la reazione secondaria che si ha con l'idrazina e che, in maggiore o minor misura, trasforma l'idrazone non appena formato nell'azina, che da esso si forma per azione di una seconda molecola di aldeide o di chetone.

Media


Non sono presenti media correlati