Questo sito contribuisce alla audience di

idrosadenite

sf. [dal greco hidrós, sudore+adenite]. Inifammazione delle ghiandole sudoripare che fa parte del gruppo delle piodermiti degli annessi cutanei. Si tratta di un'infezione stafilococcica che interessa elettivamente le ghiandole sudoripare apocrine (ascelle, perineo, inguine, ecc.) con aspetto foruncoloide-ascessuale, più frequente durante le stagioni calde. Risultano più colpiti il sesso femminile per l'uso di preparati depilanti o deodoranti su cute non ben detersa e asciutta, spesso all'ascella, dove sono particolarmente sviluppate le ghiandole apocrine sudoripare. All'inizio si ha la formazione di un nodulo tondeggiante, sottocutaneo, aderente alla cute, libero sui piani profondi, dolente; talora si risolve spontaneamente; spesso diventa molle, molto doloroso con arrossamento della pelle a fluttuazione, e finisce con l'ulcerarsi al centro: ne fuoriesce pus denso, cremoso, senza cencio. Oltre la forma descritta negli adulti, è frequente l'idrosadenite multipla infantile, che si localizza di solito con ascessi plurimi al capillizio dei lattanti. La terapia è a base di antibiotici.

Media


Non sono presenti media correlati