Questo sito contribuisce alla audience di

idroterapìa

sf. [sec. XIX; idro-+terapia]. Branca della fisioterapia che studia le proprietà fisiche dell'acqua (temperatura, stato, pressione) e le sue modalità di impiego a scopo terapeutico. Secondo le malattie da curare l'acqua viene usata a diverse temperature (da pochi gradi sopra lo zero fino a 40-50 ºC), allo stato liquido o di vapore e a varie pressioni (il getto d'acqua fredda alla pressione di mezza o una atmosfera può trovare utile indicazione per il ripristino funzionale di gruppi muscolari ipotrofici da immobilità, nelle gastriti ipotoniche, come mezzo revulsivante, ecc.). I metodi di applicazione sono vari: bagni, docce, spugnature, frizioni, impacchi, semicupi, maniluvi.

Media


Non sono presenti media correlati