Questo sito contribuisce alla audience di

idrotorace

sm. [sec. XIX; idro-+torace]. Presenza di trasudato in cavità pleurica, mono- o bilaterale. Può essere causato da stasi venosa per cardiopatie o tumori mediastinici comprimenti la vena cava superiore e l'azygos che comporta un aumento della pressione idrostatica a livello dei capillari pleurici e quindi determina la formazione del trasudato. Anche condizioni discrasiche che portano a diminuzione della pressione oncotica del plasma, come le nefropatie, le anemie, la cirrosi epatica, possono portare alla formazione del versamento. Il reperto obiettivo toracico è simile a quello di una pleurite essudativa; ne differisce per la disposizione con livello orizzontale del versamento secondo la legge di gravità, per la maggior mobilità e spostabilità al variare del decubito. La sintomatologia è condizionata dalla quantità di liquido presente nella cavità pleurica: quando è abbondante si ha dispnea intensa. La terapia dev'essere rivolta a curare le cause e può essere integrata da eventuale toracentesi.

Media


Non sono presenti media correlati