Questo sito contribuisce alla audience di

igroscòpico

agg. (pl. m. -ci) [sec. XIX; da igroscopia].

1) Relativo all'igroscopia o all'igroscopio.

2) Di sostanza che presenta igroscopicità.

3) In botanica, movimenti igroscopici, vari movimenti di curvatura che si verificano in tessuti vegetali morti, in particolare quelli che formano il pericarpo di molti frutti secchi, dei quali essi causano la deiscenza. Sono provocati da variazioni quantitative del contenuto idrico delle membrane cellulari, che secondo il grado di umidità ambientale si rigonfiano o si contraggono. Due esempi interessanti sono i fiori di Carlina e i lobi del fungo Astraeus hygrometricus, dei veri e propri barometri naturali per la capacità di aprirsi e chiudersi a seconda della maggiore o minore umidità atmosferica.

Media


Non sono presenti media correlati