Questo sito contribuisce alla audience di

imbozzimatura

sf. [sec. XIX; da imbozzimare].

1) Nell'industria tessile, operazione consistente nell'impregnare i fili di catena, o di ordito, di speciali sostanze (vedi bozzima), che incollano le fibre sporgenti dai filati rendendoli più lisci e più resistenti all'attrito durante la tessitura. Viene eseguita a macchina nell'ultima fase dell'orditura.

2) In arboricoltura, conservazione delle piantine con le radici immerse nella bozzima durante le operazioni di trapianto.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti