Questo sito contribuisce alla audience di

incidènza

Guarda l'indice

Lessico

sf. [sec. XIV; da incidente].

1) L'incidere, il cader sopra: punto di incidenza, in geometria, il punto comune a rette incidenti; retta di incidenza, in geometria dello spazio, la retta comune a piani incidenti; in fisica, il punto in cui un fascio incidente incontra la superficie sulla quale cade; piano di incidenza, il piano individuato dal raggio incidente e dalla normale al punto di incidenza; angolo di incidenza, l'angolo formato dal raggio incidente con la normale.

2) Fig., peso, influsso esercitato su qualche cosa Il manifestarsi di un fenomeno e la sua frequenza: l'incidenza di una malattia. In particolare, in economia, l'aggravio dei costi o in genere di poste passive (spese generali, quote ammortamento) sui ricavi e quindi sugli utili di un'impresa. Tale incidenza deve essere contenuta entro percentuali accettabili per evitare turbative all'andamento aziendale. Anche nel bilancio statale la spesa pubblica non deve incidere al di sopra di un limite prestabilito. Ant. e lett., divagazione, digressione; per incidenza, per inciso, di sfuggita.

Aerodinamica

Angolo che un prefissato riferimento stabilito su un profilo alare, o su una particolare sezione di un'ala, oppure su una fusoliera o su una gondola motrice, forma con la direzione asintotica a monte della corrente che investe il profilo, l'ala, i corpi sopra definiti. L'angolo di incidenza ha speciale importanza nel determinare il valore delle forze aerodinamiche, e dei relativi coefficienti adimensionali caratteristici, che si determinano sui corpi investiti da una corrente fluida, e in particolare il coefficiente di portanza può ritenersi a esso proporzionale entro una discreta gamma di incidenze, comprese tra quelle di stallo. Viene definito angolo di incidenza geometrica (o più semplicemente incidenza geometrica) l'angolo compreso tra la corda di un profilo (o di un'ala) e la succitata direzione asintotica del vento relativo, e incidenza aerodinamica l'angolo compreso tra la direzione di portanza nulla di un profilo (o di un'ala) e la suddetta direzione del vento. Incidenza indotta dalla portanza, o più semplicemente incidenza indotta, è l'angolo di cui occorre incrementare l'incidenza di un'ala avente un determinato profilo, e allungamento finito, rispetto all'incidenza di un profilo (considerato come ala di allungamento infinito), per poter ottenere il medesimo valore del coefficiente di portanza in entrambi i casi. Risulta conseguentemente necessario, se per assegnati valori della pressione dinamica della corrente che investe l'ala, e della superficie di questa, si vuole ottenere una determinata portanza, aumentare l'incidenza rispetto a quella prevedibile, nel caso di fenomeno bidimensionale, di un angolo pari a quello di incidenza indotta.

Meccanica

Nei veicoli a ruote, incidenza delle ruote, è detto l'angolo formato dalla verticale al suolo e dall'asse del montante di una ruota direttrice o meglio dalla proiezione dell'asse del montante sul piano verticale longitudinale. Questo angolo, caratteristico dell'assetto ruote di un veicolo, garantisce il ritorno delle ruote direttrici dopo una curva nella posizione di marcia rettilinea e quindi anche la stabilità del veicolo durante la marcia rettilinea e un opportuno coricamento delle ruote rispetto al suolo nelle sterzate a stretto raggio. Nei veicoli a due ruote l'incidenza è molto accentuata per contenere le sollecitazioni a flessione della sospensione. L'incidenza può essere: positiva, quando il prolungamento della parallela dell'asse del montante al centro della ruota interseca il suolo davanti al punto di appoggio della ruota, secondo il senso di marcia; negativa, quando l'intersecazione avviene dietro al punto di appoggio della ruota; neutra, quando coincide con la verticale al suolo.

Economia

Nel linguaggio fiscale, diminuzione effettiva subita dal reddito o dal patrimonio del contribuente in conseguenza dell'applicazione dell'imposta. Soggetto ne è il contribuente di diritto, colui che per designazione e coercizione legislativa è tenuto a pagare l'imposta; oppure il contribuente di fatto, colui sul quale l'imposta viene trasferita mediante aumento dei prezzi dei beni e servizi richiesti. Il soggetto che in realtà compie il sacrificio tributario è detto contribuente inciso. Dal punto di vista economico-sociale si deve tendere alla perequazione tributaria ed evitare che le classi di contribuenti incisi siano solo quelle economicamente più deboli.

Media


Non sono presenti media correlati