Questo sito contribuisce alla audience di

inclinazióne magnètica

angolo formato dalla direzione del campo magnetico terrestre con il piano orizzontale in ogni punto della superficie della Terra. L'inclinazione magnetica può essere determinata con una bussola d'inclinazione o, con maggior precisione, mediante l'induttore terrestre. L'inclinazione magnetica varia da luogo a luogo: è nulla all'equatore magnetico, aumenta con la latitudine e raggiunge il suo valore massimo, 90º, ai poli magnetici. Si assume come positiva se l'ago magnetico si dispone con il suo polo N verso il basso (inclinazione boreale), negativa nel caso contrario (inclinazione australe). L'inclinazione magnetica è variabile, per ogni luogo, con il tempo; le variazioni possono essere periodiche o irregolari e sono sempre in relazione alle variazioni del campo magnetico terrestre. Con inclinazione magnetica residua si intende l'inclinazione magnetica originaria della roccia al momento della sua formazione (vedi anche paleomagnetismo).

Media


Non sono presenti media correlati