Questo sito contribuisce alla audience di

indiano, tipo

tipo umano appartenente a una delle forme principali del gruppo europoide. Comprende due gruppi di popolazioni considerate da alcuni autori varianti dello stesso tipo, ma nelle quali altri ravvisano invece i presupposti di una differenziazione più profonda. Secondo quest'ultima interpretazione il primo gruppo di popolazioni, diffuse dall'Afghanistan all'India settentrionale e centrale, costituisce il tipo indiano settentrionale. Appartengono invece al tipo indiano meridionale alcune popolazioni di lingua dravidica del Sud della penisola indiana e i Singalesi dello Srī Lanka. Le caratteristiche somatiche del tipo indiano sono ravvicinabili a quelle del tipo mediterraneodal quale si differenziano soprattutto per il colore più scuro della pelle. Il tipo indiano settentrionale presenta una statura più alta (172 cm), dolico- e mesocefalia, mesoprosopia o leptoprosopia, prevalente mesorrinia, occhi scuri, capelli scuri ondulati o lisci; il tipo indiano meridionale, da vari studiosi detto anche dravidico o draviniano, si differenzia per la statura medio-bassa (164 cm); cranio generalmente dolicomorfo e alto (ipsicefalo); pelle e capelli molto più scuri; corporatura più minuta.