Questo sito contribuisce alla audience di

induzióne (lessico)

sf. [sec. XIV; dal latino inductíonis].

1) Non comune, azione di indurre, di spingere qualcuno a compiere determinati atti: induzione al male. In particolare, in diritto, induzione al matrimonio, reato commesso da chi, nel contrarre matrimonio avente effetti civili, occulta all'altro coniuge, con mezzi fraudolenti, l'esistenza d'impedimenti al matrimonio stesso. L'occultamento dell'esistenza di precedenti nozze comporta il reato più grave di bigamia.

2) In logica, sono così detti alcuni principi di inferenza che riguardano il problema di concludere con un asserto universale a partire da asserti particolari: principi d'induzione. Per estensione, nel linguaggio comume, congettura, supposizione: non ci si può basare su semplici induzioni.

3) Fenomeno fisico che si produce nei corpi, o nello spazio, dovuto alla presenza di altri corpi: induzione elettrostatica, induzione magnetica, induzione elettromagnetica, induzione mutua. Il termine è anche usato con opportuni attributi (induzione elettrica, magnetica) per indicare grandezze fisiche. In particolare: A) induzione terrestre, complesso dei vari fenomeni di magnetizzazione e di induzione elettromagnetica prodotti dal campo magnetico terrestre. L'induzione terrestre viene utilizzata in alcuni strumenti (gli induttori terrestri) per misurare l'inclinazione e la declinazione magnetica. B) Nella tecnica, sono detti a induzione gli strumenti, i dispositivi, i procedimenti, ecc. che sfruttano fenomeni di induzione: motori a induzione, forni a induzione, ecc.; C) In aereodinamica, induzione aerodinamica, fenomeno determinato dal campo di pressioni e di velocità che un corpo provoca nella corrente gassosa in cui è immerso, determinando variazioni delle forze aerodinamiche esercitate su di esso. D) In chimica, periodo d'induzione, fase iniziale di alcuni processi chimici in cui, pur esistendo condizioni ottimali, la velocità di reazione si mantiene prossima allo zero per un certo periodo di tempo. E) In biochimica, induzione enzimatica, fenomeno per cui, soprattutto nei Batteri, gli induttori favoriscono la neosintesi di un tipo di enzima all'interno di cellule che generalmente ne sono prive o quasi prive. F) In biologia, l'induzione è l'azione svolta dagli ormoni, determinando una particolare risposta cellulare: induzione permissiva e induzione per istruzione. G) Nell'embriologia, l'azione esercitata da cellule embrionali, non ancora differenziate, verso altre cellule contigue che determina reazioni di un "sistema reagente" è definita induzione embrionale. H) Nella percezione, l'effetto che alcuni stimoli possono avere sulla valutazione delle qualità di altri stimoli. Così, per esempio, nei fenomeni di contrasto simultaneo, il colore di una superficie induce a percepire in una superficie contigua una componente di colore complementare a quello della prima. I) In statistica, sinonimo di inferenza.

Media


Non sono presenti media correlati