Questo sito contribuisce alla audience di

infermità

sf. [sec. XIII; dal latino infirmítas-ātis]. L'essere infermo; in particolare, termine generico per indicare qualsiasi malattia, stato morboso, condizione patologica del corpo o della mente. Fig., debolezza: infermità dello spirito. § In medicina legale, qualsiasi alterazione fisica o psichica, sia con substrato anatomico riconosciuto, sia come pura manifestazione psichica di quelle infermità di cui ancora ci sfugge il substrato organico; inoltre, si distingue fra infermità (o vizio) totale di mente e infermità parziale in rapporto alla capacità d'intendere e di volere. § In diritto, l'infermità mentale, se abituale e grave, causa l'interdizione nel maggiorenne e l'inabilità nel minore emancipato. Gli atti giuridici compiuti da chi è affetto anche transitoriamente da infermità mentale possono essere annullati dal loro stesso autore o dai suoi eredi e aventi causa, qualora ne sia seguito pregiudizio o sia stata provata la malafede dell'altro contraente. § In diritto militare, con infermità simulata o procurata si indica una serie di reati contro il servizio militare, consistenti nel fingere infermità o imperfezioni, così da indurre in errore l'autorità militare, o nel procurarsi mutilazioni, infermità, imperfezioni o comunque condizioni personali tali da rendere il militare (o l'iscritto di leva) inabile a prestare il servizio. L'inabilità può essere temporanea o permanente (e in quest'ultimo caso il reato è più grave).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti