Questo sito contribuisce alla audience di

iodofòrmio

sm. [sec. XIX; iodo-+-formio]. Composto chimico di formula CHI₃, che presenta la struttura di triiodometano. Si forma facilmente per azione dello iodio in soluzione alcalina, ossia degli ipoioditi, sull'alcol etilico, sull'acetone e in genere sui composti organici la cui molecola contiene un gruppo –COCH₃ o –CHOHCH₃. Con il nome di reazione di Lieben, questa reazione viene utilizzata in chimica analitica e nelle ricerche per determinare la struttura di composti incogniti. Lo iodoformio è un solido cristallino di colore giallo, praticamente insolubile in acqua, che fonde a 120 ºC ed è facilmente volatile; presenta un caratteristico odore forte, persistente e sgradevole. Ha azione antisettica e lievemente analgesica per applicazione locale. Trova largo impiego per medicare piaghe e ferite dolorose, ustioni e ulcerazioni.

Media


Non sono presenti media correlati