Questo sito contribuisce alla audience di

iperglicemìa

sf. [sec. XIX; iper-+glicemia]. Aumento abnorme del tasso ematico del glucosio. Si riscontra nell'insufficienza insulare del pancreas (diabete pancreatico), nelle disendocrinie ipofisarie (acromegalia e sindrome di Cushing) e surrenaliche per aumentata secrezione di ormoni surrenalici, quali l'adrenalina, nei tumori della midollare (feocromocitomi) o più spesso degli ormoni corticali glicoattivi, nei tumori o nelle iperplasie della corticale, tiroidea (sindromi ipertiroidee); da stimoli nervosi sui centri glicoregolatori del diencefalo e del bulbo, i quali a loro volta stimolano la funzionalità del fegato e dei surreni; dall'azione farmacologica di alcune sostanze (stricnina, caffeina, pilocarpina, ecc.) sulle ghiandole surrenali con aumento di secrezione di adrenalina.

Media


Non sono presenti media correlati