Questo sito contribuisce alla audience di

iperpnèa

sf. [da iper-+greco pnéō, respirare]. Aumento del ritmo e profondità degli atti respiratori, normalmente valutabili in 12-18 al minuto. Può verificarsi in condizioni fisiologiche, come durante uno sforzo fisico intenso e in coloro che vivono alle grandi altitudini, specialmente durante il sonno. Come sintomo patologico si riscontra nell'emotività di una pausa apneica, negli stati di eccitamento cerebrale (alcune intossicazioni, ipertiroidismo, rialzi febbrili, effetti di amfetamine e farmaci analettici), che abbiano provocato la perdita del normale controllo del centro della respirazione da parte del cervello, in sede ipotalamica e bulbare.

Media


Non sono presenti media correlati