Questo sito contribuisce alla audience di

isopropanòlo

sm. [da iso-+propano+-olo1]. Composto chimico di formula bruta C₃H8O, indicato anche con il nome di alcol isopropilico, che presenta la struttura di alcol secondario derivato dal propano:

Si produce a basso costo dal propilene, per addizione di acqua provocata da catalizzatori acidi. È un liquido incolore, mobile e infiammabile, miscibile con l'acqua in tutti i rapporti, che bolle a 82,26 ºC; il suo odore richiama quello dell'alcol etilico, ma con una nota soffocante e meno gradevole. È assai più tossico dell'alcol etilico. L'isopropanolo e alcuni suoi esteri, in particolare l'acetato di isopropile, vengono largamente usati quali solventi per la nitrocellulosa, per grassi, oli, resine naturali e sintetiche.

Media


Non sono presenti media correlati