Questo sito contribuisce alla audience di

isostàtico¹

agg. (pl. m. -ci) [da iso-+statico (agg.)]. Nella scienza delle costruzioni: A) sistema isostatico, sistema di corpi materiali avente vincoli in numero strettamente necessario per la sua stabilità. I vincoli, corrispondenti ai gradi di libertà del sistema, potranno essere diversi per numero e tipo, purché disposti in modo efficace. Un sistema isostatico si dice anche staticamente determinato perché le reazioni di vincolo e gli sforzi interni possono essere determinati in modo univoco col solo ricorso alle equazioni cardinali della statica (vedi equilibrio). B) Superficie isostatica, superficie dalla quale non si sviluppano tensioni tangenziali, ma in grado di trasmettere solo tensioni normali. C) Linee isostatiche, curve ideali, mutuamente ortogonali, tali per cui la tangente in ogni loro punto abbia sempre la direzione di una delle due tensioni principali relative a quel punto. Le linee isostatiche, rappresentando i valori massimi e minimi della tensione normale e quello nullo della tensione tangenziale, hanno configurazione caratteristica per ogni regime di sollecitazione e risultano fondamentali per conoscere il comportamento resistente di un elemento strutturale (per esempio nel cemento armato esse indicano la disposizione ideale delle armature metalliche).

Media


Non sono presenti media correlati