Questo sito contribuisce alla audience di

istidina

sf. [sec. XX; dal greco histíon, tessuto+-ide+-ina]. Amminoacido largamente diffuso in natura, di formula

È contenuta in forti concentrazioni nella componente proteica dell'emoglobina (globina). Si isola dai globuli rossi mediante precipitazione con cloruro mercurico. Nei tessuti animali, dove si forma a partire dall'acido adenilico, viene metabolizzata mediante decarbossilazione a istamina, oppure ad acido glutammico e formimmino-glutammico per apertura dell'anello imidazolico, previa formazione del metabolita intermedio acido urocanico. Tra le sostanze naturali derivanti dall'istidina vi sono la carnosina e l'ergotioneina, betaina contenuta nel sangue dei Mammiferi, nel liquido seminale e negli sclerozi della segale cornuta. L'istidina viene adoperata nella cura dell'ulcera peptica.

Media


Non sono presenti media correlati