Questo sito contribuisce alla audience di

ittèrbio

sm. [sec. XIX; dal nome della località svedese di Ytterby]. Elemento chimico di simbolo Yb, peso atomico 173,04 e numero atomico 70, appartenente alla famiglia dei lantanidi. È contenuto nella crosta terrestre in quantità media di 3 g/t e lo si estrae dalla monazite e da altri minerali contenenti terre rare. L'itterbio è un metallo grigio-argento, fonde a 824 ºC e bolle a 1427 ºC; ha qualità meccaniche insolite tra i lantanidi: è tenero e può essere facilmente lavorato a freddo. Inconsuete sono anche le sue proprietà elettriche; la sua resistività, molto bassa, aumenta normalmente con la temperatura, ma un aumento analogo si ha anche con la pressione. Le altre proprietà dell'itterbio e dei suoi composti, nei quali esso è trivalente o più raramente bivalente, sono del tutto simili a quelle degli altri lantanidi; i composti dell'itterbio bivalente, meno stabili, sono in genere di colore verdognolo, quelli dell'itterbio trivalente incolori.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti