Questo sito contribuisce alla audience di

jam-session

loc. di stretto slang statunitense (propr. riunione-marmellata) usata in italiano come sf. Viene così denominata una riunione di musicisti jazz, anche occasionale, fatta allo scopo di improvvisare su temi scelti al momento. Il carattere eterogeneo di questi happenings, assai frequenti, ha quasi sempre impedito il conseguimento di opere coerenti e pregiate; tuttavia le jam-session, che si svolgono per lo più nelle ore piccole, al termine degli impegni serali dei musicisti, hanno avuto e hanno un benefico effetto sul perfezionamento della tecnica dei solisti e soprattutto sulla conquista di nuove soluzioni stilistiche ed espressive. Nella storia del jazz sono rimaste celebri le jam-session tenute, fra il 1941 e il 1942, alla Minton's Playhouse di New York, durante le quali è germinato lo stile bebop.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti