Questo sito contribuisce alla audience di

labèllo

sm. [sec. XIX; dal latino labellum, dim. di labrum, labbro].

1) Uno dei tre tepali che compongono il verticillo interno del perigonio del fiore delle Orchidacee; quasi sempre è rivolto verso il basso, più grande degli altri, di forma e colorazione diverse da quelli e munito di sperone che in vari casi funge da nettario.

2) Formazione terminale presente sul labium di alcuni insetti ditteri, quali mosche e zanzare.