Questo sito contribuisce alla audience di

lemnisco

sm. (pl. -chi) [sec. XVIII; dal latino lemniscus].

1) Nastro di vario materiale che ornava le corone trionfali dell'antica Roma.

2) Nastro avvolto intorno a corone o festoni nei fregi architettonici.

3) Segno convenzionale (./. oppure ÷) che nel Medioevo indicava citazione biblica non testuale.

4) In anatomia, termine usato per alcuni fascicoli di fibre nervose sensitive. I principali lemnischi sono: il lemnisco laterale, che comprende le fibre acustiche e i fasci spinotalamico, spinotettale e spinocerebellare anteriore; il lemnisco mediale, composto da fibre nervose sensitive e sensoriali che originano dal bulbo, giungono al talamo ottico in cui si interrompono e terminano in corrispondenza della circonvallazione post-rolandica della corteccia cerebrale; il lemnisco viscerale, che trasporta la sensibilità enterocettiva viscerale.

Media


Non sono presenti media correlati