Questo sito contribuisce alla audience di

libbra

sf. [sec. XIV; latino libra, bilancia].

1) Antica unità ponderale di Roma e delle popolazioni italiche, di peso variabile; si divideva in 12 once. Si conoscono per l'antichità almeno sei tipi di libbre, tra i quali la più importante è la libbra romana di 327,45 g, usata a Roma, in sostituzione della libbra latina di 272,87 g, dal sec. III a. C. fino a Carlo Magno. Questi, tra il 780 e il 790, introdusse un nuovo tipo di libbra di ca. 410 g, che si divideva in 20 soldi e in 240 danari, dalla quale derivarono le varie libbre medievali, in uso fino all'introduzione del sistema metrico decimale.

2) Unità di misura di massa (in inglese, pound, simbolo lb) del sistema avoirdupois; 1 lb=0,453592 kg.

3) Unità di misura di massa nel sistema troy; 1 lb=0,3732417 kg.

4) Fig., a libbre, in grande quantità, copiosamente.

5) Ant., moneta; anche specie di imposta.

Media


Non sono presenti media correlati