Questo sito contribuisce alla audience di

luminismo

sm. [sec. XIX; dal latino lumen-mínis, lume]. Tecnica pittorica mirante a ottenere particolari effetti di illuminazione. È usata soprattutto nei dipinti in cui l'ombra prevale sulla luce, la quale, giungendo da una fonte localizzata, determina forti contrasti che conferiscono drammaticità alla composizione. Ebbe le sue premesse in ambiente lombardo, col Foppa (affreschi della cappella Portinari, Milano, S. Eustorgio), svolgendosi poi con altri lombardi (Savoldo, Moretto) fino al Caravaggio. Con esiti altamente suggestivi e drammatici se ne servirono anche Tintoretto e Rembrandt (quest'ultimo lo applicò anche alle incisioni) e numerosi altri artisti del Cinquecento e del Seicento.

Media


Non sono presenti media correlati