Questo sito contribuisce alla audience di

mùffola

sf. [sec. XVI; dal francese moufle, che risale al latino tardo muffŭla, guanto].

1) Guanto di stoffa, lana o pelle, con il solo dito pollice indipendente o anche interamente a sacchetto. I primi esemplari risalgono al sec. V.

2) Forno riscaldato indirettamente dai fumi di combustione, impiegato nell'industria ceramica per la cottura di manufatti pregiati.

3) Camera refrattaria dei forni elettrici, in cui viene messo il materiale da riscaldare.

4) Negli impianti elettrici, elemento che consente la giunzione di cavi e costituisce un involucro sicuramente isolante con funzione di protezione dagli agenti atmosferici. È costituita di solito da due gusci in ghisa o in alluminio ricoperti di vernice protettiva con bocche d'ingresso e d'uscita per i cavi: dopo l'allacciamento dei cavi la muffola viene riempita di materiali isolanti resinosi o bituminosi.